Riconoscimento crediti acquisiti

 

Criteri di riconoscimento dei crediti acquisiti in precedente carriera

I crediti formativi universitari acquisiti in precedente carriera sono riconosciuti nel limite dei crediti dello stesso settore scientifico disciplinare (SSD) previsto dal Regolamento didattico del Corso di Studio e nel rispetto della tipologia delle attività formative.

Per visualizzare alcuni esempi si faccia riferimento al documento allegato.

Qualora residuino crediti non utilizzati essi verranno riconosciuti se utili nell’ambito delle Attività a scelta o per integrare i crediti necessari nell’ambito degli Insegnamenti a completamento del curriculum, nel rispetto della normativa vigente e delle regole previste nei Regolamenti di Corso.

 

Criteri di riconoscimenti da Corsi di Studio di vecchio ordinamento (quadriennale)

Agli insegnamenti semestrali verranno attribuiti 3 CFU

Agli insegnamenti annuali verranno attribuiti 9 CFU

Agli insegnamenti biennali verranno attribuiti 18 CFU

Sono state dichiarate le seguenti equipollenze:

  • Istituzioni di Diritto Privato = Diritto privato
  • Diritto delle Comunità Europee = Diritto dell'Unione Europea;
  • Storia del diritto italiano = Storia del diritto medioevale e moderno

 

Criteri di riconoscimenti da Corsi di Studio esteri (in cui non è utilizzato il sistema ECTS)

Nel caso in cui nel sistema di istruzione estero sia previsto l’uso del sistema ECTS vale l’equipollenza 1 ECTS = 1 CFU.

Qualora non sia stato utilizzato il sistema ECTS, saranno attribuiti i crediti in base al numero delle ore di lezione del corso di insegnamento.

Non è possibile riconoscere i seguenti esami fondamentali sostenuti all’estero:

  • Diritto Costituzionale
  • Diritto Privato
  • Diritto Commerciale
  • Diritto del Lavoro
  • Diritto Civile
  • Diritto Penale
  • Diritto Processuale Civile
  • Procedura Penale
  • Diritto Amministrativo
  • Diritto Tributario

ai fini degli insegnamenti obbligatori. Tali insegnamenti possono essere valutati ai fini degli insegnamenti complementari. Diritto Costituzionale, Diritto Privato e Diritto civile possono essere valutati ai fini dell’insegnamento di Diritto comparato.

 

Criteri di riconoscimenti da Corsi di Studio attivati presso Università telematiche

Si applicano le norme generali. Può essere richiesta la valutazione dei programmi d'esame.

Non saranno valutati crediti già riconosciuti da precedente carriera, per i quali si dovrà presentare apposita istanza.

 

Criteri di riconoscimento delle conoscenze e abilità extrauniversitarie

Possono essere riconosciute competenze extrauniversitarie nei seguenti casi:

•  quando si tratti di conoscenze e abilità professionali certificate ai sensi della normativa vigente in materia (esempio: Servizio Civile);

•  quando si tratti di conoscenze e abilità maturate in attività formative di livello post secondario alla cui realizzazione e progettazione abbia concorso un Ateneo (esempio: Master).

La richiesta di riconoscimento esclusivamente nell’ambito delle Attività a scelta sarà valutata dal Consiglio di Corso di studio tenendo conto del numero massimo di crediti riconoscibili stabilito da Regolamento didattico del corso di studio e da normativa vigente, verificando la coerenza dell’attività svolta con gli obiettivi formativi specifici del Corso di studio e considerandone il contenuto e la durata.

 

Anno di iscrizione

Lo studente con precedente carriera viene ammesso:

  • al I anno di corso se vengono riconosciuti da 0 a 22 CFU (CdS triennali e LMCU)
  • al II anno di corso se vengono riconosciuti da 23 a 59 CFU (CdS triennali e LMCU)
  • al III anno di corso se vengono riconosciuti da 60 a 99 CFU (CdS triennali e LMCU)
  • al IV anno di corso se veengono riconosciuti almeno 100 CFU (LMCU)

 

Per le lauree magistrali a ciclo unico non è prevista la possibilità di ammissione direttamente al V anno di corso, se non nel caso di studenti che si trasferiscano da identico Corso di studio (ad esempio da Corso di LMCU in Giurisprudenza dell’Ateneo di Padova a Corso di LMCU in Giurisprudenza dell’Ateneo di Bologna), per i quali la carriera prosegue senza soluzione di continuità.

Il laureato nei Corsi di Laurea Scienze giuridiche, Consulente del lavoro e delle relazioni aziendali e Giurista d'impresa e delle amministrazioni pubbliche è ammesso al IV anno di corso di Laurea Magistrale a ciclo unico in Giurisprudenza

Le informazioni in merito ai trasferimenti sono pubblicate alla pagina http://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/trasferirsi-alluniversita-di-bologna/trasferirsi-alluniversita-di-bologna

Le informazioni sui passaggi di Corso sono pubblicate alla pagina http://www.unibo.it/it/didattica/iscrizioni-trasferimenti-e-laurea/cambiare-corso-di-studio-interno-universita-di-bologna

Le informazioni sull’esercizio del diritto d’opzione sono pubblicate alla pagina http://corsi.unibo.it/MagistraleCU/Giurisprudenza-Bologna/Pagine/diritto-dopzione.aspx